PROGRAMMA 2020


IL SITO WEB UFFICIALE

DEL GRUPPO

CASTELFRANCO VENETO 5 STELLE


14 PRIORITA’ PER CASTELFRANCO VENETO



1 Democrazia diretta e meritocrazia

  • Applicare strumenti d’iniziativa popolare: indire referendum deliberativi propositivi senza quorum e il bilancio partecipativo
  • Ammissioni delle proposte di singoli cittadini direttamente durante il consiglio comunale tramite il Question Time.
  • I futuri assessori non saranno scelti all’interno del nostro gruppo politico ma rivolgendosi a professionisti esterni, non di Castelfranco, tramite Curriculum.

 

2 Reperimento fondi

  • Massima attenzione al reperimento di fondi attraverso bandi regionali, nazionali, ed Europei che permettono di accedere a finanziamenti pubblici creando un ufficio dedicato.

 

3 Sanità

  • Massimo impegno per il recupero dei posti letto e delle eccellenze perdute con l’arrivo dello IOV (ad es. referendum comunale per aumentare l’opinione pubblica) per rispettare la volontà popolare sottoscritta da 20.000 persone.
  • Impegno per la realizzazione degli ospedali di comunità.

 

4 Politiche Sociali

  • L’obiettivo principale è migliorare la qualità di vita di tutti i disabili, favorirne una vita indipendente e la piena partecipazione alla società.
  • Rendere strutturale un Punto SOS al cittadino. Uno spazio dove, grazie all’aiuto di avvocati, commercialisti ed esperti, possano essere ascoltate ed aiutate gratuitamente le persone con problemi di tipo: tributario, civile, bancario e accesso al microcredito (per aziende o idee imprenditoriali).
  • Trovare un accordo con l’Università per l’apertura gratuita del Parco Bolasco nelle ore diurne al fine di aumentare la capacità di coesione sociale e benessere.
  • Sostenere la creazione di uno o più Circoli Socio-Culturali autogestiti con annesso l'accesso gratuito alla rete web e il supporto di educatori per le varie attività culturali, musicali, artistiche e sportive.
  • Promuovere corsi per l’insegnamento nell’uso dello smartphone, tablet e computer, con l’istituzione di un centro di formazione e aiuto (soprattutto per gli anziani).

 

5 Scuola

  • Introdurre un piano di ricognizione e costante monitoraggio del cronoprogramma e delle spese concernenti gli interventi di progettazione e di ristrutturazione degli edifici scolastici programmati dalla Provincia di Treviso.
  • Prolungare la durata dei Centri estivi e del “dopo scuola” per sostenere i genitori lavoratori a tempo pieno, dando un’alternativa ludica sicura in piena collaborazione con le parrocchie e con il terzo settore.
  • Istituire una commissione scuola all’interno dell’ente comune per un confronto con i soggetti interessati.

 

6 Sport è salute

  • Dobbiamo recuperare e riconsegnare ai cittadini un centro sportivo polifunzionale per atletica, tennis, calcetto, nuoto, pattinaggio e tempo libero, riammodernando il Palazzetto dello Sport e l’area circostante.

 

7 Musica

  • Coinvolgimento reale di associazioni, i cori, gli artisti, le tendenze giovanili, le produzioni autoriali, il Conservatorio, la scuola e l’Università, il Teatro, le istituzioni per riattivare la vita culturale della città.
  • Istituire un festival musicale (Es. per il solstizio d’estate) con cadenza annuali.
  • Promozione di concerti con artisti importanti.

 

8 Animali

  • Aumento delle aree di ripopolamento della fauna selvatica in tutto il territorio comunale.
  • Divieto di attendamento di circhi che utilizzano animali protetti dalla CITES (convenzione sul commercio internazionale delle specie minacciate di estinzione).
  • Aiuto alle associazione che tutelano gli animali.

 

9 Rifiuti

  • Rimodulare le tariffe puntuali in base alle tipologie di rifiuti. Essi sono risorse per le aziende di riciclaggio e non devono essere un costo per il cittadino.
  • I tutti gli uffici pubblici e sedi di competenza comunale sarà attuata politica Plastic Free (Zero plastica). Promozione di una campagna informativa comunale sull’azzeramento dell’utilizzo della plastica.
  • Aumento dei cestini pubblici differenziati.

 

10 Edilizia ed Urbanistica sostenibile

  • Stop al consumo indiscriminato del territorio, razionalizzazione delle aree con il recupero di quelle dismesse, aumento degli standard a verde per le aree in via di definizione.
  • Favorire il recupero e il restauro del patrimonio edilizio esistente con tecnologie e materiali sostenibili per il miglioramento energetico, in particolare negli edifici pubblici.
  • Azzeramento dei cambi di destinazione d’uso dei terreni in particolare quelli agricoli.
  • Fermare l'insediamento e l'ampliamento di centri commerciali su tutto il territorio.
  • Aumento considerevole della compensazione ambientale sia per le costruzioni residenziali che ad uso commerciale e produttivo, favorendo le nuove costruzioni che utilizzino tecnologie verdi.
  • Creazione di comunità energetiche
  • Conversione della città analogica in città digitale (Smart City)

 

11 Trasporti e mobilità

  • Ascolto delle proposte della cittadinanza e delle associazioni al fine di collaborare assieme per un progetto di riconversione generale della mobilità e della sicurezza stradale.
  • Installazione dei countdown negli incroci semaforici.
  • Creazione di percorsi ciclopedonali più sicuri, favorendo il collegamento con le varie frazioni del Comune e i vari sentieri naturalistici.
  • Valutare la possibilità con cittadini e commercianti di pedonalizzare le Vie e le Piazze.
  • Soluzione del traffico dell’ incrocio di Bella Venezia.

 

12 Turismo

  • Impegno al reperimento fondi Europei per la ristrutturazione della cinta muraria attraverso un ufficio dedicato che collabora con parlamentari Nazionali, Europei ed Associazioni in grado di aiutarci nel progetto.
  • Particolare attenzione ai collegamenti ferroviari con città vicine (Direttrice Padova Treviso Venezia ) e linee locali (Castelfranco Treviso Venezia): pressione attiva del Comune su regione, Trenitalia e ministeri per il miglioramento dei collegamenti.
  • Promuovere, in collaborazione con le agenzie di viaggio Italiane e di tutta Europa, il comune di Castelfranco Veneto.
  • Creazione di diverse zone di sosta attrezzate per camper turistici a gestione comunale.
  • Stanziamento di fondi importanti per la Pro Loco o enti/associazioni per lo sviluppo turistico

 

13 Agricoltura

  • Organizzare un mercatino ortofrutticolo comunale (Farmer Market), aperto ai produttori del comune e limitrofi, al fine di promuovere un’agricoltura a km zero e nel pieno rispetto della stagionalità dei prodotti.
  • Creare una lista di produttori locali a Km Zero, pubblicizzarli e introdurli nelle mense scolastiche.
  • Incentivazione dei GAS (gruppi di acquisto solidale).

 

14 Ambiente

  • Piantumare una pianta da alto fusto per ogni nato dandole un identificativo (nome del neonato) con targhetta e certificato per i genitori. 1000 nati = 1000 piante l’anno.
  • Valorizzare le aree arginali dei torrenti Muson e Avenale per riqualificarle in parco cittadino.
  • Monitorare l’inquinamento ambientale ripristinando le centraline di misurazione aria
  • Promuovere la riduzione del traffico veicolare, incentivando l’uso della mobilità dolce e car-sharing ecologico(a metano, ibrido, elettrico).
  • Potenziare il verde pubblico e privato con piantumazioni mirate, al fine di ridurre l’effetto “Isole di calore”.