Interrogazione 1


IL SITO WEB UFFICIALE

DEL GRUPPO

CASTELFRANCO VENETO 5 STELLE

INTERROGAZIONE

Il sottoscritto consigliere comunale Andrea Bambace appartenente al Movimento cinque Stelle .

PREMESSO

Che in data sabato 13 maggio , in occasione del sorvolo aerei storici e alla sfilata della banda alpini ,

che in data domenica 21 maggio , in occasione del “maggio motori” ,

 dai social network risulta evidente da numerosi post e video postati , di cui si ha traccia,

che alcune persone hanno goduto di posizione privilegiata dalla torre di Giorgione , lato nord est.

Che tale torre è stata negata anche alla stampa, per motivi di “ mancanza dei parametri di sicurezza”,

che tale torre è stata oggetto in passato (c.c. n°30 del 06/06/2014 ) di analoga interrogazione , che ha portato non pochi strascichi in consiglio , tanto di chiedere la revoca di un  assessore che era salito in torre con dei familiari . 

che per tale torre per potervi accedere , a detta per vie brevi dai lavori pubblici, si deve nell’ordine

  1. Essere un associazione e presentare formale domanda
  2. Essere “ persona importante”
  3. Chiedere direttamente al sig. Faleschini Sandro

 

INTERROGA

 Il signor Sindaco per sapere se :

la torre in questione fosse aperta al pubblico nei giorni in questione, e quali fossero le  garanzie di sicurezza, pubblica incolumità e di igiene;  a quale titolo alcune persone abbiano potuto salirvi, e se con autorizzazione preventivamente presentata .

Quale e quando sia stato dato mandato al sig. Faleschini Sandro di gestire le aperture della torre a “sua” discrezione, e con quale compito.  

Se la torre dopo la proposta da parte di uno sponsor di “ripulirla” dal guano , (proposta rifiutata) , abbia avuto un seguito o meglio sia stata messa in atto da chi si era  preso l’incarico . ( vedere i verbali c.c.)

Se la torre abbia un suo regolamento o venga utilizzato a discrezione degli eventi e degli amici , in tal caso , mi consenta , le regole dovrebbero valere per tutti .

Il sottoscritto chiede che la presente interpellanza venga iscritta all’ordine del giorno il prossimo consiglio comunale