Interrogazione 3


IL SITO WEB UFFICIALE

DEL GRUPPO

CASTELFRANCO VENETO 5 STELLE

Interrogazione su ex Colortex

Sono anni che la ex Colortex situata in via del Lavoro a Castelfranco Veneto è fallita lasciando uno stabilimento enorme a deperire.

Come dimostrano le foto allegate, siamo in presenza di centinaia di mq di tetti in amianto, rifiuti non ben identificati a cielo aperto, vasche di contenimento di cui non sappiamo il contenuto e lo stato di pericolosità qualora sversino.

Si tratta di un’area di circa 31.000 metri quadri, sulla quale dagli anni ‘60 al 2008 era attiva

una tintoria tessile. E’ stato eseguito un piano di indagine preliminare (ottobre-novembre 2012), dal

quale sono emersi nei terreni superamenti dei limiti, di cui al decreto legislativo n.152/06, colonna B, per quanto riguarda idrocarburi leggeri e pesanti, nonché superamenti dei limiti di colonna A, per

quanto riguarda dicloroetilene, CVM, tricloroetilene e tetracloroetilene.

Nelle acque sono stati rilevati superamenti per alcuni composti alifatici clorurati, in particolare,

di tetracloroetilene, nonché concentrazioni elevate di manganese. In data 26 marzo 2013 è stato

comunicato l’avvio della messa in sicurezza dell’area (MISE), tramite un sistema di pump & treat a

carboni attivi.

 

Interroga il Sig. Sindaco e la Giunta di Castelfranco Veneto

  1. Il Comune si è mai interessato al problema?
  2. Il Comune ha mai fatto o fatto fare ispezioni in loco recentemente?
  3. Il Comune ha già intrapreso azioni per risolvere i problemi legati alle bonifiche dell’amianto e allo smaltimento dei rifiuti inquinanti nell’area interessata?
  4. Sono state verificate recentemente le contaminazioni nei terreni adiacenti e nelle falde?
  5. Esiste un piano Comunale che prevede lo smaltimento dell’amianto e di altri inquinanti in tempi rapidi?
  6. C'è anche una cabina elettrica. I trasformatori? Se qualche ladro ha aperto per rubare il rame potrebbe aver sversalo l'olio che probabilmente contiene PCB (Policlorobifenili), sostanze altamente inquinanti; è mai stato appurato questo problema?
  7. Quali sono le linee del Comune in merito ai problemi sopra riportati, che possono riguardare anche altre situazioni analoghe?
  8. Qualora il problema fosse stato già avvisato e passato di competenza alla Regione, quali sono le azioni che la Regione Veneto ha intrapreso e quando saranno effettuate le bonifiche?

 

Considerato che il sito si trova nell’area del bacino scolante della laguna di Venezia, riteniamo responsabili  il Comune di Castelfranco Veneto, la Regione Veneto e i proprietari o ex proprietari della suddetta azienda, di tutti i problemi legati alla salute umana, animale e ambientale che hanno provocato e stanno provocando.