Interrogazione 6


IL SITO WEB UFFICIALE

DEL GRUPPO

CASTELFRANCO VENETO 5 STELLE

OGGETTO: INTERROGAZIONE URGENTE T-RED SU IMPIANTO SEMAFORICO

                       

PREMESSO CHE

 

Ad inizio anno è entrato in funzione il T-RED installato all’incrocio tra la SR53 e Via Bella Venezia da una parte e Via Damini dall’altra, in sostituzione degli autovelox che questa amministrazione voleva installare sempre sulla SR53

 

CONSIDERATO CHE

 

Per la messa in sicurezza delle intersezioni semaforiche sono obbligatorie e necessarie in conformità al codice della strada, alcune informazioni e dati tecnici, ad esempio:

 

  • la conformità dell’intersezione;
  • la durata della luce gialla, che deve essere calcolata in base a rilievi oggettivi, della durata di un anno / delle 4 stagioni (per le condizioni ambientali diverse), del flusso veicolare e delle condizioni della stessa e della segnaletica installata;
  • il coefficiente di attrito tra i pneumatici e il manto stradale, che va rilevato in qualsiasi situazione ambientale;
  • che nel giugno del 2009 la regione Veneto, emana a tutti i comuni del Veneto, un documento (vedi allegato), perché si adeguassero e si uniformassero ad una corretta sicurezza stradale, che indica di adottare “durate del giallo” di durata non inferiore agli 8 secondi.
  • che attualmente le “durate del giallo” in corrispondenza agli incroci del Mc Donald’s è di 5sec, in Bella Venezia e Mercatone Uno è 4sec
  • alla luce dei comunicati (vedi copie in allegato) emessi da molti comandi di polizia locale nei quali si evince che, dopo l’installazione dell’accessorio tecnologico “count down” e dei tempi idonei della durata del giallo, le violazioni per il passaggio con il semaforo rosso siano notevolmente diminuite e che nessun incidente stradale è più stato rilevato;

 

 

SI CHIEDE

 

  • Se l’amministrazione ha ottemperato a tutte le minime prescrizioni ai sensi dell’art. 14 e 41 del codice della strada, in quanto non ancora evasa la nostra richiesta di documentazione che risale al 23 Novembre 2016 che vede quindi superati i regolari tempi previsti dal regolamento.

 

  • Perché non siano stati installati i “count down” in corrispondenza almeno delle principali intersezioni semaforiche del comune di Castelfranco Veneto, apparecchio che vede la sua installazione al costo stimato di circa Euro 300,00 cad. a fronte dei 40.000€ già spesi per l’installazione del T-red

 

  • Che questa tematica, “sicurezza stradale” venga trattata in un urgente tavolo tecnico alla presenza del Sindaco, primo responsabile della sicurezza dei cittadini, del Consulente Tecnico Investigativo Nazionale sig. Marcon Giorgio, di tutte le forze dell’ordine, nonché della sig.ra Conte Paola referente del gruppo “ Non correre, accorri”, in riferimento della sua formale richiesta scritta protocollata in data 06 Luglio 2017

 

  • A fronte della responsabilità penale e civile ai sensi dell’art. 673 del codice penale, oltre all’art. 328 per abuso o eccesso di potere , si chiede se l’amministrazione si ritiene responsabile di quanto finora ottemperato o non ottemperato. E’ volontà quindi di questa amministrazione di fare reale sicurezza in prevenzione o di fare reale cassa?

 

  • che tutta la documentazione già richiesta in data 23 Novembre 2016 venga messa a disposizione dell’intero consiglio comunale.