Analisi terreno post Ceccato

 

IL SITO WEB UFFICIALE

DEL GRUPPO

CASTELFRANCO VENETO 5 STELLE

LAVORI IN CONSIGLIO COMUNALE

MOZIONI PRESENTATE

SE VUOI AIUTARCI E PARTECIPARE

ISCRIVITI AL MEET UP DI

CASTELFRANCO VENETO 5 STELLE

CI TROVI ANCHE SU

 

SEGUI IL TELEGIORNALE

5 GIORNI A 5 STELLE

SEGUI I LAVORI NEL PARLAMENTO

LE NOSTRE STELLE NAZIONALI

UN CITTADINO INFORMATO E' UN CITTADINO CONSAPEVOLE.

INCENDIO CECCATO RECYCLING - ANALISI COMPARATIVE

 

Con la presente informiamo che il Movimento 5 Stelle di Castelfranco Veneto, dopo l’incendio alla Ceccato Recycling, preoccupato per l’impatto che lo stesso avrebbe potuto avere a breve e a lungo termine sulla salute dei cittadini e per completare le analisi effettuate dagli istituti di cui si avvale solitamente il Comune di Castelfranco Veneto (ARPAV), ha voluto far effettuare delle analisi del terreno nei giorni immediatamente successivi al fatto. Ricordiamo infatti che sul terreno nessuna analisi era stata eseguita.

 

A tale scopo abbiamo contattato la ditta “Nuova Tecnogest” che ha esaminato n. 3 campioni di terreno, focalizzando l’attenzione sulla presenza di Furani e Diossina con attrezzature tecnologicamente all’avanguardia che pochi laboratori in Italia posseggono (analisi in HD).

 

Fortunatamente il risultato delle analisi attesta che la presenza di diossina e furani è al di sotto dei limiti previsti per legge legge ( Tabella 1, Colonna A (siti ad uso residenziale), Allegato 5 al D.Lgs. n. 152 del 3 aprile 2006 e s.m.i., Parte IV, Titolo V).

 

Per remunerare il servizio di analisi svolto da “Nuova Tecnogest”,il Movimento 5 Stelle di Castelfranco Veneto, in collaborazione con l’associazione “Le Tracce”, ha raccolto, tramite crowfunding (www.buonacausa.org/cause/analisiterreni), banchetti in piazza e donazioni spontanee, € 1.500,00.

 

Aldilà di questo evento che ha riportato l’attenzione dei cittadini su quanto importante sia la condizione ambientale del nostro territorio, auspichiamo che d’ora in avanti le amministrazioni e gli organi preposti, vigilino con maggior attenzione al fine di tutelare la salute di tutti i cittadini e delle generazioni future.

La riattivazione delle centraline di misurazione di sostanze inquinanti nell’aria, potrebbe essere un esempio di impegno, da parte delle amministrazioni, per la tutela della cittadinanza.

Informiamo inoltre che, a causa di una agricoltura sempre più basata su fertilizzanti chimici e pesticidi, e di una industrializzazione poco attenta alle esigenze ambientali, è nostra intenzione effettuare dei controlli più approfonditi sulle falde acquifere.

Ricordiamo che, in varie falde del Veneto, sono state riscontrate PFAS (sostanze perfluoro-alchiliche) e AMPA, sostanze altamente inquinanti.

Per questo motivo, Il Movimento 5 Stelle di Castelfranco Veneto, ha depositato una mozione, nella speranza venga votata e approvata, al prossimo consiglio comunale, per l’abolizione a livello comunale, dell’erbicida di uso comune denominato Glyphosate, in quanto l’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (IARC) inserisce questo diserbante nella classe 2A come «sostanza probabilmente cancerogena per gli esseri umani».

I dati pubblicati dall’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (ISPRA), rilevano la presenza nelle acque superficiali, di sostanze inquinanti quali, Glyphosate AMPA ( Acronimo di acido α-ammino-3-idrossi-5-metil-4-isossazol-propionico, molecola capace di interagire con specifici recettori ionotropici del glutammato selettivi per il Na+, i cosiddetti recettori AMPA), (il suo metabolita, acido aminometilfosfonico, derivante dalla degradazione del Glyphosate).

Crediamo importante inoltre informare che spesso, visti i costi elevati per analizzare la presenza di determinate e specifiche sostanze, le analisi per la potabilità dell’acqua potrebbero non essere complete ed esaustive per poter garantire nei risultati la sicurezza delle acque che beviamo.

 

Ogni analisi effettuata e che effettueremo in futuro potrete trovarle pubblicate nel sito www.castelfrancoveneto5stelle.it, assieme ai costi sostenuti.

 

Ringraziamo di cuore tutti i cittadini, parlamentari e consiglieri regionali 5 Stelle, che hanno fatto proprio il problema e che ci hanno aiutato finanziariamente a sostenere i costi per le analisi.

 

In questo ambito, è nostra intenzione cambiare passo e visione rispetto al passato, mettendo al primo posto il cittadino e la sua salute.

 

 

 

CLICCA QUI PER CONSULTARE LE ANALISI